Zuppa di tuberi con lenticchie, curry e lime

Sono felice, finalmente ho finito il mio terzo libro…  per me fotografare libri è una sfida, un’occasione per migliorarmi, una soddisfazione!  Siamo appena a Febbraio e mi aspetta un anno  impegnativo dal punto di vista lavorativo ma sono molto contenta perché sono riuscita a portare a termine uno dei progetti che avevo in cantiere.

Adesso non ho più scuse ( con la scusa del libro mi sono mangiata di tutto in questi mesi)  devo subito  mettermi in forma sia dal punto di vista della linea sia del punto di vista della salute.

Ho intenzione di riprendere un po’ il filone vegan,  però gourmet, non voglio accontentarmi di insalate scialbe.

E’ il momento delle zuppe, fuori fa ancora freddo, gli ortaggi a disposizione sono ancora pochi ma gustosi. Ho scoperto che anche con i tuberi o con le radici si possono preparare zuppe ricchissime di gusto, anche un po’  esotiche, basta aggiungere un pochino di  curry, cannella o scorza di lime.

Questa è la mia zuppa preferita. E’ diversa dalle solite minestre di verdure, personalmente mi piace molto  la combinazione del curry con la cannella e lime.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Zuppa di tuberi con lenticchie, curry e lime
Serves 4
Write a review
Print
Prep Time
20 min
Cook Time
30 min
Total Time
50 min
Prep Time
20 min
Cook Time
30 min
Total Time
50 min
Ingredients
  1. 300 g di carote
  2. 200 g di sedano rapa
  3. 200 g di scorzonera
  4. 350 g di topinambur
  5. 2 cipolle
  6. 100 g di lenticchie rosse
  7. 100 g di lenticchie beluga
  8. 1 cucchiaio e mezzo di curry
  9. Un pizzico di cannella in polvere
  10. 1 lime
  11. 1 l di brodo vegetale
  12. un mazzetto di prezzemolo
  13. 3 cucchiai di olio d'oliva extravergine
  14. sale
  15. pepe
Instructions
  1. Fate cuocere le lenticchie in acqua salata bollente in due pentole separate.
  2. Cuocete le rosse per 8 minuti mentre per le lenticchie beluga serviranno 15-20 minuti.
  3. Scolatele e mettetele da parte.
  4. Sbucciate tutte le verdure e riducetele a cubetti di circa 1 cm.Tritate le cipolle.
  5. In un tegame scaldate l'olio d'oliva e fatevi appassire le cipolle per 3 minuti.
  6. Unite le i tuberi tagliati a dadini e fate appassire anch'essi per 3 minuti.
  7. Regolate sale e pepe, insaporite le verdure con il curry, la cannela poi versate il brodo.
  8. Fate cuocere la zuppa per circa 20 minuti.
  9. Estraete una parte della zuppa e frullatela. Riversatela nella pentola, aggiungete le due lenticchie. Fate cuocere la zuppa ancora per 5-6 minuti.
  10. Aggiungete la scorza grattugiata del lime.
  11. Servite la zuppa con le foglioline di prezzemolo spezzettati
Adapted from Veggie!
Adapted from Veggie!
Fugassa & Caffè http://anikoszabo.eu/

 

Lentil soup with roots, curry and lime
Serves 4
Write a review
Print
Prep Time
20 min
Cook Time
30 min
Total Time
50 min
Prep Time
20 min
Cook Time
30 min
Total Time
50 min
Ingredients
  1. 300 g of carrots
  2. 200 g celeriac
  3. 200 g black salsify
  4. 350 g of Jerusalem artichoke
  5. 2 onions
  6. 100 g of red lentils
  7. 100 g of beluga lentils
  8. 1 tbsp of curry
  9. A pinch of ground cinnamon
  10. 1 lime
  11. 1 l of vegetable broth
  12. a bunch of parsley
  13. 3 tablespoons extra virgin olive oil
  14. salt
  15. pepper
Instructions
  1. Cook the lentils in boiling salted water in two separate pots.
  2. Cook the red for 8 minutes while the beluga lentils will need 15-20 minutes.
  3. Drain and set aside.
  4. Peel all vegetables and cut it into cubes about 1 cm. Finely chop onions.
  5. In a saucepan, heat the olive oil and saute the onions for 3 minutes.
  6. Add the vegetables and cook for 3 minutes.
  7. Salt and pepper, season with curry, cinnamon then pour the broth.
  8. Cook the soup for about 20 minutes.
  9. Blend part of the vegetables, pour into the soup. Add lentils and cook the soup for other 5-6 minutes.
  10. Add the grated zest of lime.
  11. Serve the soup with chopped parsley leaves.
Fugassa & Caffè http://anikoszabo.eu/

 

Egzotikus zoldsèges lencsleves
Serves 4
Write a review
Print
Prep Time
20 min
Cook Time
30 min
Total Time
50 min
Prep Time
20 min
Cook Time
30 min
Total Time
50 min
Ingredients
  1. 300 g sárgarépa
  2. 200 g zeller
  3. 200 g feketegyokèr
  4. 350 g csicsóka
  5. 2 fej vöröshagyma
  6. 100 g vörös lencse
  7. 100 g Beluga lencse
  8. 1 evőkanál curry
  9. Egy csipet őrölt fahéj
  10. 1 lime
  11. 1 l zöldségleves
  12. egy csokor petrezselyem
  13. 3 evőkanál extra szűz olívaolaj
  14. bors
Instructions
  1. A kèt kulonbozo lencsét, kèt külön fazèkban, forrò sós vízben kifozzuk. .
  2. A voros lencsèt 8 percig, a Beluga lencsèt korulbelul 15-20 percig fozzuk.
  3. Leszurjuk ès fèlretesszuk.
  4. A zöldségeket meghàmozzuk és kb 1 cm nagysàgù kockákra vágjuk.
  5. A hagymàt apròra vàgjuk.
  6. Egy serpenyőben, olivaolajban 3 percig piritjuk a hagymát.hozzáadjuk a kockákra vágott zoldsègeket 3 percig dinszteljuk.
  7. Sózzuk, borsozzuk, a fuszerekkel izesitjuk majd felontjuk a zoldsèglevessel.
  8. A levest 20 percig fozzuk A felèt a zoldsègeknek letormixoljuk, visszaontjuk a levesbe.
  9. Hozzáadjuk a kétfèle lencsèt. Mèg 5-6 percig főzzük.
  10. Lime hèjjàt reszelunk rà ès apròra vàgott petrezselyemmel tàlaljuk.
Adapted from Veggie!
Adapted from Veggie!
Fugassa & Caffè http://anikoszabo.eu/

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Melanzane ripiene di bulgur con salsa allo yogurt

Durante i miei  giorni di vacanza  ho cercato di escogitare un sistema che mi permettesse di sfuggire dal solito  tran tran lavorativo ma purtroppo anche quest’ anno  ho dovuto tornare alla mia solita vita da pendolare –impiegata d’ufficio , non si è verificato nessun evento straordinario che mi “costringesse” a cambiare vita ( che so tipo una vincita al lotto.. 🙂

Da quando vivo al mare andare a lavorare è diventata una  prova di resistenza:   lasciare casa  vedendo il sole sorgere sulla spiaggia , sentire il rumore delle onde o  la brezza mattutina del mare sulla pelle sono tentazioni forti  che mi invitano di sdraiarsi sulla spiaggia o almeno fare due passi sul  lungomare facendo due considerazioni sul senso della mia vita lavorativa invece di salire sul treno affollato da pendolari.

Tra una crisi esistenziale  e l’altra sono comunque riuscita a provare qualche nuova ricetta, una di queste sono le melanzane al forno  ripiene di bulgur con salsa allo yogurt, molto orientaleggianti  ma anche buone nella loro semplicità.

La ricetta è sempre di Yotam Ottolenghi, un nome una garanzia !

 

 

Melanzane 3 con copyright

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Melanzane ripiene di bulgur con salsa allo yogurt
Serves 4
Write a review
Print
Prep Time
15 min
Cook Time
45 min
Total Time
1 hr
Prep Time
15 min
Cook Time
45 min
Total Time
1 hr
Ingredients
  1. 2 grosse melanzane
  2. Uno spicchio d’aglio schiacciato
  3. Un cucchiaino di semi di cumino
  4. Un cucchiaino di semi di coriandolo pestati
  5. Un cucchiaino di peperoncino frantumato , secco
  6. 2 cucchiai di scorza di limone, gratuggiata
  7. 140 ml olio d’oliva
  8. 150 g bulgur
  9. 50 g uvetta
  10. Un mazzetto di prezzemolo
  11. Qualche fogliolina fresca di menta
  12. 50 g di olive taggiasche ( facoltativo)
  13. 3 cipollotti tritati
  14. 1 e 1/2 cucchiaio di succo di un limone
  15. 120 g jogurt greco
  16. sale
Instructions
  1. Preriscaldate il forno a 200ºC/180ºC
  2. Preparate una gremolada mescolando in una ciotola tutte le erbe aromatiche tritate : l’aglio, cumino, coriandolo, peperoncino, scorza di limone, un cucchiaino di sale e tre quarti dell’olio d’oliva.
  3. Tagliate le melanzane a metà nel senso della lunghezza.
  4. Fate delle incisioni diagonali e profonde nella polpa senza bucare o danneggiare la buccia delle melanzane.
  5. Cospargetele con il sale grosso e lasciate riposare per un’oretta.
  6. Quando hanno buttato un po’ di acqua eliminate il sale in eccesso poi sistematele con la parte tagliata in su, su una teglia da forno foderata con la carta.
  7. Condite ogni melanzana con uno o due cucchiai di gremolada e un filo d’olio Infornatele per 40 minuti, o fino che non diventano completamente teneri e cotti.
  8. Nel frattempo versate il bulgur in una ciotola capiente e ricopritelo con 140 ml di acqua salata bollente.Coprite la ciotola con un piatto.
  9. Ammollate l’uvetta in 50 ml di acqua tiepida. Dopo 10 minuti scolatele e unitele al bulgur.
  10. Aggiungete un pochino di olio, il resto della gremolada, i cipollotti tritati, il succo di limone. Regolate il sale. Servite le melanzane a temperature ambiente,
Adapted from Yotam Ottolenghi
Adapted from Yotam Ottolenghi
Fugassa & Caffè http://anikoszabo.eu/
Oven roasted eggplants with bulgur and yoghurt
Serves 4
Write a review
Print
Prep Time
15 min
Cook Time
45 min
Total Time
1 hr
Prep Time
15 min
Cook Time
45 min
Total Time
1 hr
Ingredients
  1. 2 large eggplants
  2. 1 garlic clove, crushed
  3. 2 tsp ground cumin
  4. 2 tsp ground coriander
  5. 1 tsp chilli flakes
  6. 1 tbsp grated lemon zest
  7. 140 ml olive oil
  8. 150 g bulgur
  9. 50 g raisins
  10. a bunch of parsley
  11. some leaves of fresh mint, chopped
  12. 3 spring onions, chopped
  13. 1 1/2 tbsp lemon juice
  14. 120 g Greek yoghurt
  15. salt
Instructions
  1. Preheat the oven to 200ºC/180ºC
  2. Prepare the chermoula, mix together in a bowl the garlic, cumin, coriander, chilli, paprika, grated lemon zest, two thirds of the olive oil and a pinch of salt.
  3. Cut the eggplants in half lengthways. Score the flesh of each half with deep, diagonal criss-cross scores, making sure to not pierce the skin.
  4. Spread the chermoula over each eggplants and place cut-side up, on a baking sheet lined with parchment paper.
  5. Put in the oven and roast for 40 minutes, or until eggplants are completely soft.
  6. Place the bulgar in a large bowl and cover with 140ml boiling salted water.
  7. Soak the raisins in 50 ml of warm water. After 10 minutes drain the raisins and add them to the bulgur. Add the herbs, finely chopped spring onion, lemon juice and a pinch of salt and stir to combine.
  8. Serve the eggplants warm or at room temperature.with some spoons of bulgur and yoghurt, sprinkle with chopped parsley.
Adapted from Yotam Ottolenghi
Adapted from Yotam Ottolenghi
Fugassa & Caffè http://anikoszabo.eu/
Sutoben sult fuszeres, joghurtos padlizsàn
Serves 4
Write a review
Print
Prep Time
15 min
Cook Time
45 min
Total Time
1 hr
Prep Time
15 min
Cook Time
45 min
Total Time
1 hr
Ingredients
  1. 2 nagy padlizsàn
  2. egy gerezd fokhagyma
  3. egy kiskanàl orolt komèny
  4. egy kiskanàl orolt koriàndermag
  5. eros paprika, szàritott
  6. reszelt citromhèj
  7. 140 ml oliva olaj
  8. 150 g bulgur
  9. 50 g mazsola
  10. Egy csokor petrezselyem
  11. Nèhàny friss mentalevèl
  12. 50 g olivabogyò ( ehagyhatò)
  13. 3 pòrèhagyma
  14. 1 1/2 kanàl citromlè
  15. 120 g natùr joghurt
Instructions
  1. A sutot 200ºC/180ºC-ra melegitjuk
  2. Elkèszitjuk a fuszerkeverèket : egy tàlban osszekeverjuk az apròra vàgott fokhagymàt, a komènyt, koriandert, az apròra tort erospaprikàt, a reszelt citromhèjjat , egy kiskanàl sòt ès az oliva olaj hàromnegyed rèszèt.
  3. A padlizsànokat hosszàban kettèvàgjuk, a hùsàt mèlyen , ferdèn bevàgjuk vigyàzva hogy ne sèrtsuk a padlizsàn hèjjàt.
  4. Beszòrjuk nagy szemu sòval ès hagyjuk egy òràt àllni.
  5. Lecsopogtetjuk , eltàvolitjuk a felesleges sòt ès a padlizsànokat a vàgott felèvel felfelè sutopapirral kibèlelt tepsire rakjuk.
  6. Mindegyik padlizsàn tetejèt bekenjuk a fuszerkeverèkkel, egy kis olajjal meglocsoljuk. 40 percig sutjuk, vagy amig a padlizsàn tokèletesen puha nem lesz.
  7. A bulgurt egy nagy tàlba tesszuk, felontjuk 140 ml forrò sòs vizzel, letakarjuk ès hagyjuk minimum 10 percig àllni.
  8. A mazsolàt 50 ml langyos vizben 10 percig puhitjuk, leszurjuk ès a bulgurhoz keverjuk.
  9. A bulgurt a maradèk fuszerkeverèkkel , az apròra vàgott pòrèhagymàval, citromlèvel ès olajjal izesitjuk. Sòzzuk mèg ha kell.
  10. A padlizsànokra pàr kanàl bulgurt teszunk, beszòrjuk apròra vàgott petrezselyemmel ès egy kanàl joghurttal tàlaljuk
Adapted from Yotam Ottolenghi
Adapted from Yotam Ottolenghi
Fugassa & Caffè http://anikoszabo.eu/

 

 

 

 

 

 

Lablabi…stufato di ceci tunisino

Chickpea is a new meat. I ceci sono la nuova carne. Almeno per me! Mi piacciono da morire, sono versatili, sono salutari, sono buoni ed economici…
Ci sono un infinità di ricette con le ceci: in insalata, in zuppa, stufati, polpette, crema…. Stanno bene persino sugli spaghetti ( coming soon)
E vogliamo parlare della farinata di ceci ??? Insomma ceci for ever!
I ceci sono molto apprezzati anche nei paesi del Medio Oriente e del Nord Africa e si sposano perfettamente con le spezie ‘esotiche’ come il cumino, la harissa, il curry.
Per me i ceci sono davvero i veri sostituti della carne e dei formaggi e non solo dal punto di vista nutrizionale. Sono ottimi in crema ( il famoso humus) da spalmare sul pane al posto del formaggio e sono cosi sfiziosi che a casa mia a tavola nessuno sente la mancanza dei formaggi. (oopps in realtà qui in questa ricetta ho aggiunto un pochino di feta …)  
Quando fa freddo un bella zuppa o uno stufato piccante come questo riscalda il corpo e l’anima! 🙂
Per la versione vegana di questa ricetta levate l’uovo e sostituite la feta con yogurt vegetale aromatizzato con le erbe.

Per quanto ne so io,  il Lablabi è un piatto povero ma molto popolare della cucina tunisina,  preparato e venduto nelle botteghe dei mercati. 
Oltre che con l’uovo fresco e la harissa potete servirlo anche con le olive nere, capperi o il tonno se vi piace.

Della Harissa ne ho parlato nel mio precedente blog, la potete acquistare in quasi tutti supermercati ma potete prepararla anche a casa, qui sotto vi fornisco la ricetta.

 

 

Lablabi : Stufato di ceci tunisino
Serves 4
Write a review
Print
Prep Time
15 min
Cook Time
1 hr
Total Time
1 hr 15 min
Prep Time
15 min
Cook Time
1 hr
Total Time
1 hr 15 min
Ingredients
  1. Pezzetti di pane raffermo
  2. 300 g di ceci secchi
  3. 3 cucchiai di olio d'oliva extravergine
  4. 1 grossa cipolla rossa
  5. 3 -4 spicchi d'aglio
  6. 2 foglie di alloro
  7. 2 l circa di brodo vegetale o acqua
  8. 1 1/2 cucchiaino di semi di cumino macinati
  9. 1 1/2 sale marino
  10. uovo fresco, temperatura ambiente ( uno a testa)
  11. Un pezzetto di feta ( facoltativo)
  12. mezzo limone
  13. Un mazzetto di prezzemolo finemente tritato
  14. harissa ( vedi ricetta sotto)
Instructions
  1. Mettete i ceci in ammollo la sera prima. Scolateli.
  2. Fate soffriggere la cipolla tritata in una casseruola capiente con poco olio più o meno per 5 minuti.
  3. Unite l'aglio tritato finemente, le foglie d'alloro, i ceci scolati, e fate soffriggere ancora per un minuto. Aggiungete il brodo, salate e fate cuocere i ceci fino che non diventano morbidi.
  4. Una volta cotti, riducete un quarto dei ceci in purea poi rimetteteli nella zuppa.
  5. Eliminate l'alloro.Aggiungete il cumino.
  6. Per servire: Riducete il pane raffermo in pezzetti e divideteli nei piatti individuali.
  7. Versate un po' di zuppa bollente e i ceci sul pane, unite l'uovo crudo freschissimo e mescolate tutto energicamente. Condite la zuppa con altro cumino, prezzemolo tritato, un cucchiaino di harissa e se vi piace con le bricciole di formaggio feta.
  8. Servitela con uno spicchio di limone.
Notes
  1. Se vi piace potete aggiungere altri ingredienti come olive nere, tonno e capperi, limoni sotto sale.
Fugassa & Caffè http://anikoszabo.eu/

 

Harissa
Write a review
Print
Prep Time
10 min
Cook Time
1 hr
Total Time
1 hr 10 min
Prep Time
10 min
Cook Time
1 hr
Total Time
1 hr 10 min
Ingredients
  1. 250 gr di peperoncini rossi
  2. 3-4 spicchi d’aglio
  3. 1 cucchiaio di coriandolo fresco
  4. 1 cucchiaio di coriandolo in polvere
  5. 1 cucchiaio di menta essiccata
  6. olio extravergine di oliva q.b.
  7. 1 cucchiaio di sale
  8. 1 cucchiaio di semi di Carvi
Instructions
  1. Togliete i piccioli ai peperoncini, lavateli, tagliateli per la lunghezza, togliete i semi interni, e lasciateli in ammollo in poca acqua per almeno 1 ora.
  2. Passata l’ora scolateli e mettete nel mixer con gli altri ingredienti.
  3. Aggiungete olio quanto basta per realizzare una crema molto densa.
  4. Mettete il composto in una vasetto, coprite la superficie con dell’olio.
Fugassa & Caffè http://anikoszabo.eu/

 

Lablabi - Tunisian Chickpea Stew
Serves 4
Write a review
Print
Prep Time
15 min
Cook Time
1 hr
Total Time
1 hr 15 min
Prep Time
15 min
Cook Time
1 hr
Total Time
1 hr 15 min
Ingredients
  1. 300 g of chickpeas
  2. 3 tablespoons olive oil
  3. 1 large onion, finely diced
  4. 3 to 4 cloves of garlic, finely chopped
  5. 2 bay leaves
  6. Feta cheese ( optional)
  7. 2 l of vegetable stock
  8. 1 1/2 teaspoons grounded cumin seeds
  9. 1 1/2 teaspoons salt
  10. day old bread, cut into pieces
  11. Feta cheese (optional)
  12. a bunch of fresh parsley, finely chopped
  13. eggs, room temperature (1 per serving)
  14. squeeze of lemon
  15. a bunch of parsley
  16. harissa (You can easily buy it or if you want to prepare it see the recipe here below)
Instructions
  1. Heat the olive oil in a large casserole. Add the onion and saute until soft about 5 minutes. Add the garlic, bay leaves, chickpeas, saute another minute. Add the vegetable stock.
  2. Bring to a boil, cover, and cook until the chickpeas are completely tender, about 1 hour.
  3. Once tender, mash up some of the chickpeas and add back to the pot. Add the ground cumin to the pot. Season with salt and remove the bay leaves.
  4. Place the bread pieces at the bottom of each bowl. Pour a little hot soup and chickpeas over the bread pieces . Add a raw egg. Quickly mix all the ingredients together. Serve with chopped parsley, crumbled feta cheese, lemon wedges, extra ground cumin, harissa, extra virgin olive oil.
Notes
  1. You can also serve it with tuna, black olives, capers or other fresh herbs.
Fugassa & Caffè http://anikoszabo.eu/
Harissa
Write a review
Print
Prep Time
10 min
Cook Time
1 hr
Total Time
1 hr 10 min
Prep Time
10 min
Cook Time
1 hr
Total Time
1 hr 10 min
Ingredients
  1. 250 gr di red chili peppers
  2. 3-4 cloves of garlic
  3. 1 tbsp of fresh coriander
  4. 1 tbsp of Coriander powder
  5. 1 tbsp of dried mint leaves
  6. Olive oil extravirgin
  7. 1 tbsp of salt
  8. 1 tbsp of Caraway seeds
Instructions
  1. Remove chilies stems and seeds. Soak chilies in water for an hour.Drain.
  2. Put chili peppers, garlic, salt, and olive oilin the food processor. Blend.
  3. Add remaining spices and blend to form a smooth paste.
  4. Drizzle a small amount of olive oil on top to keep fresh.
Fugassa & Caffè http://anikoszabo.eu/
 

Lablabi - tunéziai csicseriborsòleves
Serves 4
Write a review
Print
Prep Time
15 min
Cook Time
1 hr
Total Time
1 hr 15 min
Prep Time
15 min
Cook Time
1 hr
Total Time
1 hr 15 min
Ingredients
  1. 300 g szàraz csicseriborsò
  2. 4 szelet jó minőségű, szikkadt kenyér darabokra vàgva
  3. 3 kanàl oliva olaj
  4. 1 nagy lilahagyma
  5. 3 -4 gerezd fokhagyma
  6. 2 babèrlevèl
  7. 2 l zoldsèglè
  8. 1 1/2 teàskanàl orolt komèny
  9. 1 1/2 teàskanàl tengeri sò
  10. Friss tojàs, egy fejenkènt
  11. 100 g feta sajt
  12. egy csokor petrezselyem
  13. citrom
  14. harissa ( tunèziai erospaprika krèm)
Instructions
  1. A szàraz csicseriborsót előző este beáztatjuk .
  2. Egy nagy làbasban olivaolajon megpiritjuk az apròra vàgott lilahagymàt ès fokhagymàt, hozzàadjuk a babèrleveleket, a leszurt csicseriborsòt, majd felontjuk 2 liter zoldsèglèvel. Sòzzuk.Egy óra alatt puhára főzzük, ha kell ontsunk hozzà mèg vizet.
  3. Mikor kèsz beletesszuk a komènymagot ès eltàvolitjuk a babèrleveleket. A tálaláshoz a szikkadt kenyeret feldaraboljuk ès a tànyèrokba szòrjuk, ràmerjuk a forrò levest, egy friss tojàst (fejenkènt) gyorsan hozzàkeverunk majd mèg köménnyel, egy kiskanàl harissàval, szètmorzsolt fèta sajtal izesitjuk. Beszòrjuk a frissen vàgott petrezselyemmel ès egy szelet citrommal tàlaljuk.
Notes
  1. Lehet konzerves ( persze lecsopogtetett) tonhallal, kapribogyòval, olivabogyòval vagy friss fuszernovènyekkel ( menta, koriander) is izesiteni.
Fugassa & Caffè http://anikoszabo.eu/

 

 

Harissa (tunèziai paprikakrèm)
Write a review
Print
Prep Time
10 min
Cook Time
1 hr
Total Time
1 hr 10 min
Prep Time
10 min
Cook Time
1 hr
Total Time
1 hr 10 min
Ingredients
  1. 250 g piros erospaprika
  2. 3-4 gerezd fokhagyma
  3. 1 kanàl Friss koriander o petrezselyem
  4. 1 kanàl szàraz koriander por
  5. 1 kanàl szàritott mentalevèl
  6. Oliva olaj
  7. 1 kanàl fuszerkomèny
Instructions
  1. A piros parikàt megmossuk, kimagozzuk majd kevès vizet öntunk rà ès hagyjuk egy òràt àllni. Leszurjuk , a tobbi alapanyagokkal egyutt mixerbe tesszuk.Csak annyi olajat ontunk hozzà amivel suru krèmmè turmixolhatjuk. Sterilizàlt uvegbe tàtaljuk, a tetejère egy kevès olajat ontunk igy hosszabb ideig eltart.
Fugassa & Caffè http://anikoszabo.eu/

 

 

Il cacciucco di ceci

Le spiagge sono finalmente deserte e queste  giornate soleggiate sono perfette per andare in giro e scattare fotografie. Rimpiango il periodo quando lavoravo part time, mi mancano le passeggiate sul lungomare la mattina presto o i giretti nei vicoli dei borghi più belli d’Italia! Mi aspettano due-tre  mesi intensissimi dal punto di vista lavorativo, posso solo sperare in qualche fine settimana per poter fare gite o cucinare dei manicaretti. 

Finalmente vi porto una ricetta 100% vegana e 100% comfort food! Normalmente detesto le ricette vegane che cercano di sostituire i piatti tradizionali di carne o pesce  prendendo in prestito se non altro il nome della ricetta. Non è il caso di questa …zuppa. Si chiama il cacciuccio dei ceci ed è una ricetta tradizionale  toscana..ed è molto buona! Per farla diventare vegana ho eliminato le acciughe e il formaggio e credo che ho fatto proprio bene, secondo me questa versione  è meglio di quella originale! 

Notate due piccole novità: le ricette 100% vegane verranno contrassegnate con la foglia d’acero verde, cosi sarà più facile identificarle! In più troverete di nuovo le ricette in altre due lingue, inglese ed ungherese.. 😉

 

Cacciucco di Ceci
Serves 4
Write a review
Print
Prep Time
15 min
Cook Time
20 min
Total Time
35 min
Prep Time
15 min
Cook Time
20 min
Total Time
35 min
Ingredients
  1. 600 g di ceci piccoli già cotti (in scatola)
  2. 250 g di polpa di pomodoro
  3. 1 mazzo di bietole a costa
  4. 1 cipolla rossa
  5. un piccolo spicchio d'aglio
  6. 800 ml brodo vegetale
  7. olio d'oliva extravergine
  8. peperoncino fresco o secco
  9. sale
Instructions
  1. Affetate finemente la cipolla e lo spicchio d'aglio.
  2. Lavate le bietole e tritatatele grossolanamente.
  3. Scolate i ceci, passate la metà circa al passaverdure o frullatele con un poco di olio.
  4. Fate soffriggere la cipolla,l'aglio con un filo d'olio.
  5. Unite le bietole, la purea di ceci e la polpa di pomodoro.Lasciate insaporire.
  6. Unite il brodoe fate sobbolire per 20 minuti circa.
  7. Servite con pane tostato e peperoncino piccante
Fugassa & Caffè http://anikoszabo.eu/
Cickpea Cacciucco
Serves 4
Write a review
Print
Prep Time
15 min
Cook Time
20 min
Total Time
35 min
Prep Time
15 min
Cook Time
20 min
Total Time
35 min
Ingredients
  1. 600 g canned chickpea
  2. 250 g tomato sauce
  3. 1 big bunch of Swiss chard
  4. 1 red onion
  5. a clove of garlic
  6. 800 ml vegetable broth
  7. olive oil extravirgin
  8. chili pepper
  9. salt
Instructions
  1. Finely slice onion and garlic.
  2. Wash, drain and coarsely chop chards.
  3. Drain and puree half of the chickpeas.
  4. In a large heavy pot heat olive oil and saute sliced onion and garlic.
  5. Add the coarsely chopped chards, whole chickpeas and tomato sauce.Cook for 5-7 minutes
  6. Add vegetable broth and chickpea puree. Salt. Cook for other 20 minutes.
  7. Serve with chili pepper flakes.
Fugassa & Caffè http://anikoszabo.eu/

 

Csicseriborsò leves toszkàn mòdra
Serves 4
Write a review
Print
Prep Time
15 min
Cook Time
20 min
Total Time
35 min
Prep Time
15 min
Cook Time
20 min
Total Time
35 min
Ingredients
  1. 600 g csicseriborsò konzerv ( vagy frissen fozott csicseriborsò)
  2. 250 g paradicsomszòsz
  3. 1 csokor màngold
  4. 1 lilahagyma
  5. egy gerezd fokhagyma
  6. 800 ml zoldsèglè
  7. oliva olaj, extraszuz
  8. friss vagy szàritott csipos pirospaprika
Instructions
  1. A hagymàt, fokhagymàt apròra vàgjuk.
  2. A màngoldot megmossuk, lecsopogtetjuk, e leveleket a szàràval egyutt feldaraboljuk.
  3. A konzerv csicseriborsòt leszurjuk, leoblitjuk a felèt egy kis olajjal leturmixoljuk.
  4. A hagymàt ès fokhagymàt oliva olajon piritjuk, hozzàadjuk a feldarabolt màngoldot a csicseribordò purèt ès a paradicsomszòszt.
  5. Pàr percig dinszteljuk majd felontjuk a levessel.Sòzzuk, mèg 20 percig fozzuk.
  6. Piritott kenyèrrel ès eros paprikàval tàlaljuk.
Fugassa & Caffè http://anikoszabo.eu/

 

©Fugassa & Caffè : Minestrone di verdure con pesto (tipo genovese) profumato di menta e basilico

Sono passati esattamente 7 anni e mezzo dalla data del nostro trasloco in Liguria.

Tutti questi anni sono passati velocemente ( troppo) tra illusioni e disillusioni , tra scoperte piacevoli e delusioni. Anche un trasferimento comporta sacrifici, sorprese gradite o sgradite, nuovi affetti e nostalgia per il passato. Ne so qualcosa, traslochi ne ho fatti forse anche troppi … insomma da queste righe forse avete capito che il mio rapporto con la Liguria è conflittuale , i miei sentimenti oscillano tra l’amore e odio ( o qualcosa di simile).

Devo ammettere però che questo sentimento misto è anche un po’ colpa mia : non mi sono mai impegnata per capire fino in fondo l’animo ligure e in questi anni ho persino ignorato la cucina locale che per una food blogger è una mancanza grave.

Cosi, un giorno di primavera, armata con la mia Nikon ho deciso che è arrivata l’ora di andare a scoprire cosa c’è di bello qui, di assaggiare tutto quello che offre la cucina ligure (oltre il pesto) , che a mia sorpresa si è rivelata una cucina sana, colorata e saporita. Vi dico già in anticipo che non posterò nè la ricetta della focaccia di Recco nè quella del pesto genovese… mi pare ce ne siano in giro fin troppe pubblicazioni su questo argomento. In più avviso anche tutti miei amici liguri che tutte le ricette e i racconti dei luoghi visitati sono soggetti all’interpretazione della sottoscritta (non ligure) quindi non sempre avranno una corrispondenza stretta con la tradizione o con le guide turistiche..

Comincierò con le ricette più semplici e sane come il cundigiun o il minestrone di verdure genovese per poi passare al machetusa o barbagiuai …e poi non solo ricette …mi piacerebbe farvi conoscere i paesini del ponente ligure e Genova che è ed è stata una scoperta anche per me.

Tutte le ricette saranno raccolte sotto l’etichetta © Fugassa & Caffè.

Oggi vi porto a Genova Voltri .Arrivando da ponente ( da Arenzano s’intende) entriamo nella città di Genova attraversando Voltri.

Faccio l’Aurelia poche volte perché di solito viaggio in treno ma qualche volta mi è capitato passare di li e trovarmi tra le case, le botteghe,i vicoli tipicamente genovesi.

Se riuscite a trovare parcheggio ( che a Genova è equivale ad un miracolo ) nelle vicinanze della villa della duchessa di Galliera potete fare una bella passeggiata tra i vicoli di Voltri e poi arrampicando sulla scalinata nascosta tra i vicoli, nel parco della Villa ( purtroppo io non ho potuto entrare la villa era chiusa per lavori ) Tra focaccerie , pescherie e tripperie si respira, oltre un profumo di focaccia invitante, vera atmosfera genovese. Vi consiglio vivamente di assaggiare la focaccia di Voltri che fa concorrenza alla focaccia classica genovese: croccante fuori morbida dentro ricoperto di una crosticina di di farina di polenta. Dicono che il miglior posto per asssaggiarla è la pasticceria Priano in Via Camozzini.

I panni stesi sotto le persiane dipinte di verde fanno parte ormai del panorama ligure.

Mi piacciono da morire le insegne e i nomi scritti in genovese che per me è arabo ma per fortuna guardando la merce si può indovinare di che negozio si tratta…

Dopo una bella passeggiata pranzo con un piatto di minestrone profumato di menta e basilico. La ricetta del minestrone genovese varia secondo le verdure di stagione disponibili e visto che siamo a maggio nel mio minestrone ci ho messo i piselli, zucchine e fave fresche. Poi non poteva mancare la pastina per brodo, rigorosamente ligure, detto anche scucuzun , a forma di cilindri piccolissimi

Minestrone di verdure con pesto (tipo genovese) profumato di menta e basilico
Serves 6
Write a review
Print
Prep Time
15 min
Cook Time
20 min
Total Time
35 min
Prep Time
15 min
Cook Time
20 min
Total Time
35 min
Ingredients
  1. Una piccola cipolla di Tropea
  2. Una carota
  3. Un gambo di sedano
  4. 2 cucchiai di olio d’oliva
  5. 1,5 l di brodo vegetale
  6. 2 zucchine
  7. 250 g di piselli freschi ( già sbucciati )
  8. 200 g di fave già sbucciate
  9. 500 g di patate novelle ( piccole rotonde)
  10. 150 g di scucuzun ( pasta da brodo )
  11. Un mazzo di basilico
  12. Qualche foglia di menta
  13. 50 g di pinoli
  14. 100 ml di olio d’oliva
  15. 4-5 cucchiai di pecorino grattugiato
Instructions
  1. Tritate grossolanamente le carote, il sedano e la cipolla, scaldate 2 cucchiai di olio in una pentola e fate soffriggere le verdure per qualche minuto.
  2. Aggiungete le patate affettate, le zucchine tagliate a cubetti, i piselli e le fave precedentemente sbucciate ( eliminate anche la pellicina). Lasciate insaporire poi versate il brodo sulle verdure e fate cuocere la minestra per una decina di minuti. Regolate il sale.
  3. Unite la pasta (Scucuzun) e continuate fino alla cottura ultimata della stessa( circa 10 min.)
  4. Nel frattempo preparate il pesto : Frullate il basilico con i pinoli, l’olio e il pecorino.
  5. Distribuite la minestra nei piatti individuali, condite ogni piatto con un cucchiaio di pesto fresco, qualche foglia di basilico e menta.
Fugassa & Caffè http://anikoszabo.eu/